Sono davvero tanti i casi di notevole longevità dei pesci rossi, ma questo è davvero sensazionale: ben 22 anni di età!

Vi propongo con grande piacere l’articolo che mi ha inviato la sua padrona Marianna, insieme alla foto di questo “giovanotto”.

Uno strano pesce rossoCIMG0639

Secondo voi quanto può vivere un pesce rosso? Non dico un pesce rosso particolare, ma di quelli comuni, che si prendono alle giostre lanciando palline colorate. Io ho sempre pensato che potessero durare pochi mesi, nei casi più fortunati qualche anno, e invece posso assicurarvi che non sempre è così…

Lui ha 22 anni. Sì, non sto scherzando, il mio pesce rosso, ormai arancio pallido, ha 22 anni. Ha cambiato ben tre case da quando è entrato nella nostra famiglia: prima mia zia per sette anni, due dei quali passati con un pesce bianco, poi altri sette anni con mia nonna e ora da ormai otto anni con i miei genitori.

Sarete curiosi di sapere com’è. Beh assomiglia a tanti altri pesci del suo genere, forse con gli anni ha perso colore nelle squame, ha gli occhi ormai grossi e fuori dalla testa, ma quando sa che è ora di mangiare, ha la vivacità di sempre. E per quanto riguarda le cure, non abbiamo mai fatto niente di particolare, ma abbiamo sempre seguito poche semplici regole: cambi regolari dell’acqua (sempre di rubinetto lasciata decantare qualche giorno), sempre la stessa vaschetta rettangolare con qualche conchiglia sul fondo e una piccola manciata di mangime al giorno.

La storia del nostro pesce rosso mi è sempre sembrata strana e curiosa, per questo ho deciso di scrivere a Riccardo, creatore di questo blog, per condividerla con chi, per hobby o lavoro, si interessa di pesci rossi. Qualsiasi persona interessata a saperne di più, mi può scrivere! Questo è il mio indirizzo marischiavo@msn.com