La convivenza tra rane, rospi e pesci rossi, o anche carpe koi, è un aspetto di grande interesse per gli appassionati, soprattutto per i possessori di grandi laghetti all’aperto.

Non che non esistano le rane d’acquario, anzi… nei negozi più forniti si possono trovare diversi tipi di rane per acquario, molto diffuse sono ad esempio le piccole rane albine, come le Xenopus: pochi centimetri di lunghezza e tonalità di colore, appunto, sul bianco; degli animali molto schivi e tranquilli, poco attivi durante il giorno.

Oltre a questo tipo di rana, è difficile pensare che ci sia chi allevi in acquario rane selvatiche o di grosse dimensioni, anche perchè avrebbero certamente bisogno di paludi e di spazi aperti per vivere in maniera ottimale, oltre che anche di superfici asciutte, se pur in ambiente umido.

Ho pensato a questo articolo perchè proprio oggi mi è venuto in mente un ricordo di alcuni anni fa: un laghetto immenso, in cui delle rane di grosse dimensioni, le quali non saranno certamente state inserite per scelta ma si saranno piuttosto sviluppate per via dell’ambiente palustre ricreato, convivevano tranquillamente con dei pesci rossi comuni.

Per analizzare la situazione, dunque, è bene distinguere i due casi, la convivenza in acquario e quella in laghetto.

Quanto alla convivenza in acquario, dunque l’allevamento nella stessa vasca di piccole rane acquistate presso negozi specializzati e pesci rossi, non vi sono particolari problemi: le due specie non si attaccano e non si infastidiscono, tuttavia vi sono sostanziali differenze per quanto riguarda l’alimentazione, senza considerare che anche le rane d’acquario necessitano di aree esterne all’acqua per vivere in maniera ottimale, dunque di un acquaterrario.

In un laghetto di grandi dimensioni, le cose cambiano, dal momento che le rane sono in genere di dimensioni più importanti, e soprattutto in questo tipo di ambiente è ben più facile immaginare che sia i pesci che le rane si possano riprodurre. Non vi sono problemi di convivenza, tantopiù in degli spazi così grandi; allo stesso tempo non vi sono neanche problemi per la differente alimentazione dal momento che questo tipo di rane si nutrono di insetti ed altri organismi reperiti in natura.

L’unica preoccupazione riguarda la rispettiva riproduzione: potenzialmente i pesci rossi e le carpe koi, soprattutto se di grandi dimensioni, potrebbero nutristi dei girini, ad allo stesso modo anche le rane potrebbero mangiare gli avannotti dei pesci (in verità, questa possibilità sembra meno probabile della prima).

Se qualche appassionato ha già avuto esperienze di riproduzione o dell’uno o dell’altro animale in situazione di convivenza… ci racconti la sua avventura!