Rispondo ad un interessante quesito che mi ha posto un appassionato sulla pagina del blog dei pesci rossi su Facebook:

Buongiorno a tutti. Vorrei porvi una mia interrogativa: possiedo un piccolo acquario da 30 lt circa, completo di lampada, termometro,filtro, cannolicchi x flora batterica e ricircolo acqua. Ho tre pesci rossi, di cui uno classico, uno maculato di tanti colori e un testa di leone, insieme ad un pulitore, che vivono in sintonia da circa 2 anni. Cambio regolarmente l’acqua e eseguo pulizie di filtro e tutto il resto con molta attenzione, insieme al biocondizionatore e tutto ciò che concerne la loro cura. Domenica testa di leone è morto e non riesco a capirne il motivo. L’ho trovato a galla notando che parte della criniera rossa(il cervello in rilievo in questa razza) si era come risucchiato. Cosa può essere successo? Grazie

Ciao Davide! La convivenza tra pesci rossi e pulitori può rivelarsi problematica in diversi casi, anche se ci sono tanti esempi di convivenza pacifica e priva di problemi; a quanto mi dici, il pulitore non aveva mai infastidito i tuoi carassius, per questo credo di poter rispondere con certezza alla tua domanda: sicuramente l’oranda è morto per cause che non posso conoscere (30 litri non sono certo tanti per 3 pesci rossi, anzi…), e successivamente il pesce pulitore ne ha risucchiato l’escrescenza sul capo.

I pesci pulitori, infatti, si nutrono anche di pesci deceduti, o meglio, non li mangiano completamente, ma si limitano appunto a risucchiarli soprattutto nelle parti più polpose: il tuo pulitore sarà stato sicuramente attratto dall’oranda morto e si sarà dedicato principalmente all’escrescenza sul capo, riducendola allo stato attuale.