Per l’allevamento in acquario di pesci rossi e di qualsiasi altra razza di pesce tropicale è fondamentale trattare l’acqua con un buon biocondizionatore.

Il biocondizionatore è un composto liquido naturale che va aggiunto in piccole dosi alla normale acqua di rubinetto per renderla gradevole ai pesci e ricreare così in acquario il biotopo ideale per la vita dei suoi ospiti.

L’azione principale del biocondizionatore nei contronti della normale acqua di rubinetto è infatti quella di neutralizzare i metalli pesanti (principalmente rame, piombo e zinco) ed altri elementi pericolosi come il cloro, presenti in maniera consistente nell’acqua delle nostre case ed inadatti alla vita dei pesci.

Il biocondizionatore inoltre è carico di sostanze di origine vegetale le quali rafforzano la cute del pesce proteggendolo da eventuali malattie, creando così all’interno della vasca l’habitat più naturale in cui allevare sia i pesci che le piante.

Il biocondizionatore è disponibile in tutti i negozi di acquari, e su ogni confezione è indicata precisamente la quantità di liquido da aggiungere per ogni litro d’acqua di rubinetto (indicativamente, poche gocce); quasi tutti i bioncondizionatori sono venduti in pratiche confezioni dotate di dosatore, dunque non sarà difficile inserire in acquario la dose esatta.

Per l’acquario di pesci rossi va benissimo un qualsiasi biocondizionatore d’acqua dolce (a patto, ovviamente, che sia di qualità); tuttavia sono in commercio anche degli ottimi biocondizionatori specifici per i carassius.

Importante sottolineare che il biocondizionatore va aggiunto all’acqua di rubinetto in ogni caso, dunque sia in fase di allestimento dell’acquario, che anche nei consueti cambi parziali d’acqua, in cui l’acqua “nuova” verrà trattata con biocondizionatore prima di essere versata in vasca.

Mai allevare i nostri piccoli amici in acqua di rubinetto non trattata con biocondizionatore!